La nostra scuola partecipa alla XXVII Olimpiade di Filosofia dell’anno scolastico 2019/20, organizzate dalla Direzione  Generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR  in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Società Filosofica Italiana, la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, la Fédération Internationale des Sociétés de Philosophie, Rai Cultura, l’Università degli Studi Roma Tre, l’Associazione di promozione sociale Philolympia.

Le finalità delle Olimpiadi di Filosofia sono

1- approfondire contenuti filosofici, adottare nuove metodologie didattiche e strumenti informatici nell’insegnamento/apprendimento della filosofia 

2- confrontarsi con l’insegnamento/apprendimento della filosofia nella realtà scolastica europea ed extraeuropea, vista la partecipazione dell’Italia alle International Philosophy Olympiads (IPO).

3 – raccordare scuola, università, enti di ricerca in un rapporto di proficuo scambio di risorse intellettuali e culturali per diffondere, promuovere e valorizzare il pensiero critico e la capacità argomentativa nella formazione dei futuri cittadini. 

Le Olimpiadi di Filosofia sono gare individuali, articolate in due Sezioni: 

  • SEZIONE A IN LINGUA ITALIANA con tre fasi (Istituto, Regionale e Nazionale);
  • SEZIONE B IN LINGUA STRANIERA (inglese, francese, tedesco o spagnolo) con quattro fasi (Istituto, Regionale, Nazionale, Internazionale). 

La gara consiste nella elaborazione di un saggio filosofico, scritto in lingua italiana (Sezione A) o in lingua straniera (Sezione B). Gli studenti scelgono di partecipare alla Sezione A o alla Sezione B a partire dalla fase d’Istituto. Le due sezioni seguono percorsi paralleli e danno luogo a due diverse graduatorie di merito. I primi due studenti classificatisi in entrambe le graduatorie, accederanno alla fase regionale.

La selezione di Istituto che prevede la partecipazione di 36 alunni, si terrà il giorno 7 febbraio 2019 preso l’aula riunioni (vedesi regolamento)

La selezione d’Istituto

La selezione in oggetto sulla base delle indicazioni dell’IPO (International Philosophy Olympiads) e dell’ente organizzatore (www.philolympia.org) prevede un’unica prova scritta consistente in un saggio di argomento filosofico.

Gli studenti delle classi che hanno aderito, sono suddivisi in due canali:

  • canale A per la prova in lingua italiana
  • canale B per quella in lingua straniera

Per entrambi i canali, la Commissione esaminatrice assegna quattro tracce di diverso argomento (gnoseologico, politico, estetico, etico). I partecipanti scelgono una delle quattro tracce assegnate per lo svolgimento del loro saggio. 

Le tracce assegnate sono costituite dalla citazione tratta da un testo filosofico. Lo studente procede quindi ad una preliminare interpretazione e riflessione a partire dalla citazione, proponendo una tesi attinente al tema e al testo, da sviluppare attraverso un percorso argomentativo e critico, ossia sostenendo delle argomentazioni a favore della tesi proposta, con riferimento principalmente al pensiero filosofico ma anche attraverso conoscenze personali in altri ambiti culturali.

E’ ammesso l’uso del dizionario monolingua. La durata della prova è di quattro ore.

Gli studenti scriveranno il loro nominativo e la classe di appartenenza in un apposito modulo da inserire in una busta chiusa che sarà allegata all’elaborato tramite un numero identificativo.

La prova si terrà in aula riunioni il giorno 6 febbraio 2020, dalle ore 8.10 alle ore 13.00. Gli studenti vi si recheranno autonomamente all’inizio delle lezioni e torneranno in classe una volta consegnato l’elaborato.

La Commissione esaminatrice sarà costituita dai docenti: prof.ssa Antonella Demichelis, prof. Vito Paternostro, prof.ssa Laura Vanni appartenenti alle classi di concorso A019 (filosofia e storia) e A018 (filosofia e scienze umane) e dai docenti di lingua straniera prof.ssa Laura Camiciottoli, prof.ssa Paola Camiciottoli, prof.ssa Veronica Pasquini (francese, inglese e spagnolo). Ogni saggio sarà letto da tutti i componenti della commissione, esclusi quelli di lingua straniera che parteciperanno solo per gli studenti che hanno composto il saggio nella lingua di docenza.

Sarà stilata una graduatoria con votazione in decimi in base ai criteri di:

  • aderenza alla traccia;
  • comprensione filosofica dell’argomento;
  • validità argomentativa; 
  • coerenza e originalità;
  • uso corretto degli strumenti linguistico-espressivi.

Saranno ammessi alla selezione regionale (Fase 2) i primi due studenti classificati per il canale A e per il canale B.

In caso di impossibilità di uno dei classificati di presentarsi alla selezione regionale, sarà ammesso alla medesima lo studente successivo in graduatoria di merito.

I coordinatori di classe avranno cura di trascrivere sui registri i nominativi degli studenti che concorrono alla fase d’istituto.

Si allega la lista degli studenti coinvolti.

Le referente d’IstitutoProf.ssa Antonella Demichelis (demichelis.a@liceisgv.eu)

Documenti