Il tempo tra spazio e interiorità

Tra spazio ed interiorità sta la umana temporalità:

fuori l’oggetto sì permarrà e dentro la soggettività

si costruirà la identità nella propria interna stabilità

in quanto memorizzerà e permanenza pure sì avrà

nella molteplice varietà della mutevole individualità:

per conservazione e reversibilità il tempo si riunirà

a esterna continua spazialità per ogni processualità:

tempo è discreta continuità in processuoggettività

e ben risolvendo sì ricostruirà in costruita formalità

rettificando circolarità d’interiore ed esteriore realtà.