Uomo ed esistenza: senso individuale nella continuità universale

Nella superficiale continuità materiale e processuale vitale

della sfera dell’essere nella centrale universale potenzialità

l’uomo è bene esistenza luminosa puntuale dallo essenziale

riflesso di senso ispirata secondo la umana comprensibilità:

dall’accensione allo spegnimento del suo punto esistenziale

l’umano nostro proprio senso individuale è della personalità

nello stesso riflesso della lucidità vago del sapere integrale

nello illuminare nera mortalità e nel rischiarare grigia vitalità.