Uomo, esistenza e riflesso di senso

Psichicamente o fisicamente espresso

nella propria vita in angosciosa cogenza

l’uomo può di senso in sé ben impresso

d’esistenza nel processo d’esperienza

avere barlume nel suo proprio riflesso

in specchio d’acqua in ripresa coerenza

tra la nostra sete placata del pregresso

e l’attingere per futura nostra esigenza.