Cultura, verità ed esperienza: la costruzione razionale simbolica della realtà oggettiva secondo regole contestualmente valide

Dalla natura una volta uscito e continuamente necessitato

sulla terra delle relative individuali sensazioni ben smarrito

il cielo dell’essere assoluto indefinito sentito e considerato

l’uomo sempre e ovunque mondi oggettivi ha ben costruito:

intendimento e scambio comunicativo è in noi determinato

da concetti e linguaggio e da esistenza ed empiria investito

l’umano razionale e simbolico nostro apparato avrà formulato

regole per costituire la realtà oggettiva nel contesto stabilito:

nella propria oggettività ogni esperienza avrà rappresentato

la umana verità e l’universo relativo della cultura avrà definito.