La nascita della filosofia occidentale in Grecia

La fioritura della filosofia occidentale si riconduce alla civiltà greca. Bertrand Russell definisce filosofia e scienza come noi le conosciamo invenzioni greche. Rilevava ancora Russell che il tono occidentale della nostra civiltà inizia coi Greci: ai Greci si devono ragionamento deduttivo e geometria; nella scienza sperimentale specialmente con Archimede i Greci anticiparono i metodi moderni, ma non riuscirono a costituire una tradizione.

La filosofia occidentale nasce in Grecia nel sesto secolo avanti Cristo. La filosofia occidentale si fa cominciare in Grecia con Talete di Mileto nel VI secolo a. C. La ricerca di Talete è, in effetti, razionale. Talete indaga scientificamente la natura, e indica nell’acqua il principio di tutte le cose. La totalità del reale è da Anassimandro invece ricondotta all’indefinito.

Nell’atteggiamento filosofico si fondono ragione e passione distaccata. Russell sottolinea che la pura curiosità razionale conferisce agli antichi greci il posto speciale nella storia.